lunedì 22 dicembre 2014

Happy Christmas from West Coast Trails


Dal 27/12 e fino al 06/01, in occasione del mercatino per le festività natalizie WEST COAST TRAILS sarà presente in Piazza Aranci con una propria casetta.
Un punto di ritrovo per gli tutti amanti della mountain bike: un luogo dove scambiare qualche parola, partire per qualche escursione ed anche per fare il punto su "Massa Trail Center", il progetto che prevede la realizzazione di alcuni itinerari permanenti per la mountain bike: iniziativa che stiamo portando avanti con il Comune di Massa, il CAI di Massa ed in particolare con la Commissione MTB della sezione locale del Club Alpino.
Durante il periodo della nostra presenza in piazza organizzeremo escursioni sui sentieri puliti e mantenuti gratuitamente dalla nostra associazione: in particolare il 30 dicembre organizzeremo una escursione serale, con ritrovo e partenza alle 17:30 presso la nostra casetta. Non dimenticate casco e luci, e a fine giro un brindisi per salutare il 2014.
Poi le classiche escursioni domenicali e proiezioni di foto di gare, raduni e dei lavori sui sentieri svolti dai volontari dell'associazione.
Vi aspettano tutti i giorni anche per illustrarvi tutte le iniziative in programma per il 2015: giornate di pulizia sentieri, escursioni in tutta la Toscana e non solo e, grazie alla collaborazione con l'ASD HUTR, verranno proposti corsi di guida con istruttore diplomato presso la Federazione Ciclistica Italiana, sia per principianti che per biker più esperti.
Ci vediamo in piazza, vi aspettiamo tutti!



martedì 11 novembre 2014

RIDEABILITY - Riding school con Andrea Bruno


West Coast Trails e AndreaBrunoPro.Riding Academy organizzano un corso di guida per il 22 e 23 Novembre sul Monte Brugiana.



Scopri i trucchi per una guida efficace e sicura con il 2 volte vincitore del Circuito SuperEnduro PRO e Campione Italiano Enduro 2011

TIPOLOGIA DEL CORSO
Livello INTERMEDIO - AM | Enduro | Freeride (Giro pedalato | Sessione teorica | Sessione pratica)

DESTINATARI
Rider con buona esperienza, in grado di percorrere con sicurezza percorsi impegnativi, ma che cercano maggiore fluidità e confidenza nelle sezioni più tecniche, ripide, veloci nonché vogliano imparare ad affrontare con fluidità curve e altri ostacoli.

ARGOMENTI DEL CORSO
> La posizione “zero”
> Guida Attiva: da dove partiamo
> Il flow: da dove partiamo
> La chiave di volta per un riding migliore: la curva
Fasi della curva: suddivisione, durata e gestione
Posizione in curva: come migliorare il grip e la padronanza
Movimenti in curva: sequenza, ampiezza e intensità
> La ricetta per una buona riuscita:
ingredienti giusti
ingredienti nelle giuste dosi
al momento giusto

BICICLETTA CONSIGLIATA
AM - Enduro
Protezioni: Casco aperto (o Casco Integrale) + ginocchiere.

LOCALITA'
Monte Brugiana - c/o Centro Trekking Monte Brugiana | ww.montebrugiana.it
Ritrovo: Sabato 22 ore 9:30
Inizio Corso: Sabato ore 10:00
Durata Corso: Sabato 22 e Domenica 23

COSTI:
A) 189,00 € corso
A) 220,00 € corso + 2 pranzi convenzionati
B) 270,00 € corso + 2 pranzi, cena, pernotto e colazione

INFO ED ADESIONI:
westcoasttrails@gmail.com
corsi@andreabruno.pro
Simone Pera 3471760797
Simone Del Sarto 3487218631
Damiano Bigini 3405605564

martedì 21 ottobre 2014

SUN & SAND (a tratti)

King of Fatties - 2^ tappa SUN & SAND –


Due splendide giornate di sole hanno baciato la seconda tappa del King of Fatties, il primo Challenge dedicato alle Fat Bike in Europa organizzato da: BikeCafe, Scavezzon, MissGrape e West Coast Trails, che ha fatto scalo a Viareggio nel weekend appena trascorso.

Le Fat Bike sono biciclette fuoristrada dotate di gomme di larga sezione ideate principalmente per essere utilizzate su fondi morbidi e poco compatti come sabbia e neve.


Una trentina di appassionati a questo inusuale mezzo a pedali, provenienti da diverse regioni di Italia (Veneto, Valle D’Aosta, Piemonte, Liguria e Toscana), si è ritrovata sabato pomeriggio presso "Il Kiosko" nella Pineta di Levante di Viareggio, campo base ideale e punto di partenza ed arrivo della “gara” prevista per la domenica.

Gli organizzatori hanno tracciato un percorso che richiamasse le avventurose pedalate del nord-america, ma sempre nel totale rispetto delle regole e della natura circostante.
Una delle caratteristiche degli appassionati di queste bici infatti è proprio la volontà di godere la natura nel suo massimo rispetto, lasciando meno tracce possibili del loro passaggio (due ruote di questo tipo sono meno impattanti per il passaggio anche di un solo cavallo).

Il percorso era suddiviso in tre settori: il primo all'interno della Pineta di Levante; il secondo nella Macchia di Migliarino (per il quale era stato fornito un road book); il terzo prevedeva il transito sul bagnasciuga in due diversi tratti di costa tirrenica al di fuori delle aree di riserva naturale.

Purtroppo durante la giornata di sabato (o domenica mattina pre-manifestazione) diverse indicazioni del percorso sono state rimosse da ignoti creando un grosso disagio sia agli organizzatori che ai partecipanti, mettendo a rischio il corretto svolgimento della manifestazione ivi compresa l'incolumità degli appassionati accorsi all’evento.

Alla fine, dopo la verifica dei percorsi, a spuntarla è stata Gabriele Girardi davanti a Cristiano Corona e Andrea Collino.
Tra le donne unica partecipante l'inossidabile Giuliana Massarotto.

L'organizzazione non è stata priva di difficoltà dovute sia a problemi di carattere amministrativo e legislativo ai quali si sono sommate le segnalazioni da parte di alcune associazioni “ambientaliste” che hanno visto in queste bici ed in questa manifestazione una immotivata minaccia all'ecosistema della riserva (segnalazioni che hanno minato il corretto svolgimento dell'evento).
Di certo non una bella pubblicità per tutta la zona che ha dato prova di insofferenza verso questi eventi promozionali.

Nonostante tutte le difficoltà la maggioranza dei partecipanti ha espresso grande apprezzamento per l'idea organizzativa dei ragazzi di West Coast Trails, che a loro volta devono ringraziare i partner dell'evento: FIAB Viareggio, Il Kiosko, Bikecafe, BikerinsideCicli Maggi, Missgrape Design, Scavezzon, PED ed il Salumificio Ezio Nicodemi.

Come già avviene in altre parti d’Italia, questo evento potrebbe essere la spinta per creare una collaborazione tra le diverse associazioni e le autorità competenti al fine di progettare e realizzare una serie di percorsi ed itinerari dedicati alle bici – mezzo ecologico per antonomasia -, dove i ciclisti possano muoversi liberamente ed in sicurezza godendo di un ambiente unico al pari di pedoni e cavalieri. West Coast Trails è disponibile

Un ringraziamento doveroso anche a tutti i ragazzi dell'ASD HUTR che ci hanno dato una mano ed a Matteo Dunchi per lo splendido servizio fotografico .

lunedì 6 ottobre 2014

King of Fatties - 2^ tappa SUN & SAND -

Mancano 2 settimane


Non so quanti di voi conoscono questo circuito, probabilmente alcuni sanno che esistono le bici FAT, ma di sicuro gli appassionati stanno riscaldando i motori per quella che sarà la 2^ tappa del Circuito King of Fatties .

Noi ce la stiamo mettendo tutta per rendere la tappa di "casa" divertente ed allo stesso tempo impegnativa: ossia a misura di fat!

La preparazione

Sabato mattina un manipolo di persone (il sottoscritto, Massimiliano Bravi e Paolo Cecconi) si sono trovate sul Viale dei Tigli a Viareggio, per la precisione qui ,




per completare la tracciatura della prima parte del percorso: dalla Pineta di Levante fino a Torre del Lago.
Grazie alla presenza di Max in sella alla sua fat, siamo riusciti a migliorare questo primo tratto rendendolo più divertente.
Chiaramente la gara non finisce qui.

Come si svolgerà la gara

La prima parte del percorso sarà un misto di rettilinei e curve secche su fondo prevalentemente battuto ma non mancheranno tratti più sabbiosi per permettere a chi ha la bici "cicciona" di sfruttare quanto più possibile le caratteristiche e i vantaggi delle loro bici.


Abbiamo iniziato a tabellare il percorso con dei cartellini come quello nella foto qui sotto (ma ognuno sarà dotato di un road book) inoltre nella giornata di sabato effettueremo una "perlustrazione" del percorso alla quale tutti potranno unirsi, così da iniziare a capire cosa li aspetterà per la prima metà di gara


La seconda parte sarà invece una sorpresa che scoprirete solo durante la gara, e vi condurrà al check-point dove troverete anche il ristoro.
Raggiunto il check-point entrerete nella terza ed ultima parte del percorso, quella che caratterizza veramente questa gara e dove le fat troveranno pano per i loro...gommoni!


Da qui in poi 10km. di spiaggia dove potrete mettere alla prova i vostri mezzi, prima di raggiungere il traguardo ed il meritatissimo ristoro finale! 

Direi che per ora e tutto, vi ricordo di inviare una mail di conferma della vostra partecipazione a pontarancigroup@gmail.com specificando:
- nome e cognome del partecipante
- a quale evento desiderate parteciapre [KOF o pedalata non competitiva)
- eventuali accompagnatori
- presenza alla cena del sabato
Riceverete una mail con i nostri contatti e tutte le indicazioni del caso e la traccia GPS del percorso di gara.

Ringrazio tutti quelli che stanno collaborando con noi:

giovedì 11 settembre 2014

#2 Beertrails goes Staffetta in Pisa

Il 31 agosto è andata in scena sulle colline nelle vicinanze di Vecchiano (PI) la seconda tappa di Beer Trails. Beer Trails nasce dall’unione spontanea, nella mente di Davide Brondi e Simone del Sarto, della mountainbike e della birra di qualità: sentieri puliti e divertenti e birra artigianale a fine giro!
Cos’altro è, in fondo, la mtb, se non divertimento e piacere di stare insieme?? Questo è il nostro obiettivo, promuovere il piacere di praticare questo sport, evitando le pressioni, lo stress e l’impegno economico dell’ambito agonistico, per il piacere della condivisione.
Del resto, la base su cui nasce Beer Trails è molto semplice: tre location e tre birrifici artigianali. A Massa i sentieri del monte Brugiana e Pasquilio insieme a Birrificio Apuano, a Pisa il comprensorio dei monti pisani e il birrificio-associazione La Staffetta e a Livorno le colline sul mare e Piccolo Birrificio Clandestino.

Ed è solo l'inizio: stiamo già stringendo nuove collaborazioni con altri birrifici toscani e team locali.

Dopo la prima tappa di Massa, organizzata dal team locale HUTR, è stata la volta di Pisa. La scelta del trail è stata abbastanza semplice: “Castelpasserino” è raggiungibile con una pedalata alla portata di tutti per km e dislivello, è lungo, con un flow incredibile e il fondo quasi totalmente in terra battuta. L’ideale per fare divertire chiunque! Per i più vogliosi il giro era allungabile con un sentiero più tecnico e pendente che parte poco più in alto e che si congiunge all’inizio del primo.
Girare su un sentiero di questo tipo, oltretutto appena pulito dai ragazzi della Staffetta, genera sempre euforia: se vuoi non tocchi i freni e scendi in modalità kamikaze, coltello fra i denti mentre curvi, derapi, salti, acceleri; altrimenti puoi giocare col fondo, provare linee alternative. Oppure, semplicemente, prendi confidenza con la mtb se sei alle prime armi, in tutta tranquillità.
Aggiungi una giornata di sole, calda, oltre 50 (!!!) rider che vogliono solo divertirsi e un birrificio che ti aspetta all’arrivo… non è forse questo il prototipo della giornata perfetta?

Ciliegina sulla torta, La Staffetta ci ha accolto nella sua sede con brace accesa e spinatrice operativa! What else?










Beer Trails adesso punta dritto su verso il Piccolo Birrificio Clandestino di Livorno, appuntamento fissato per il 12 Ottobre: ad attendervi un itinerario nato con la preziosa collaborazione di uno storico rider livornese (il Cencio) ed un gruppo di giovani mountain biker (Cinque&Cinque Livorno Freeride) con la passione per l’enduro.
A due passi dal centro città, bastano davvero pochissimi chilometri per ritrovarsi immediatamente immersi in ciò che mai ti saresti aspettato: singletrack belli ed impegnativi completamente avvolti e circondati dalla macchia mediterranea, in un continuo ed entusiasmante “sali e scendi”, divertente e mai troppo difficile. Sarai messo alla prova lungo singletracks strettissimi nel bosco, discese tecniche ma sempre con la giusta dose di flow e panorami mozzafiato.
Il mare ti apparirà dall'alto, il colore blu si alternerà in continuazione al verde delle colline e della natura.
Tutto quello che ci vuole per far salire la sete e la voglia di una buona birra: te la sarai davvero meritata!


[INFO] Il Piccolo Birrificio Clandestino nasce nel 2010 grazie al lavoro e alla passione di un gruppo di amici homebrewers che decidono di fare il salto e aprire un laboratorio proprio per produrre le loro ricette. Un birrificio che per gli addetti ai lavori non ha bisogno di presentazioni.
Dal 2010 ad oggi i "clandestini" hanno fatto un salto di qualità, ampliando e riorganizzando il laboratorio per la produzione artigianale delle birre per soddisfare la crescente richiesta. Tutte le birre sono prodotte con grande passione artigianale e con l’impiego di ingredienti di assoluta qualità, con grande attenzione e cura verso ogni passaggio produttivo, in modo da ottenere un prodotto che unisca alla straordinaria piacevolezza una molteplicità di abbinamenti.
A questo si aggiunge un pub dove potersi gustare le birre e anche degli ottimi piatti “birrai” in centro a Livorno, vicinissimo al quartiere Venezia.


Per maggiori informazioni:

giovedì 7 agosto 2014

Beer trails - demo day with stick in the arm -


Domenica 3 agosto si è svolto il primo demo del "BEER TRAILS", evento ideato e fortemente voluto dal nostro Simone Del Sarto (al secolo Milk), in collaborazione con il Birrificio ApuanoLa Staffetta ed il Piccolo Birrificio Clandestino.

A differenza delle versioni "lancio" (la prossima sarà il 31 agosto sui monti pisani https://www.facebook.com/pages/Beer-Trails/1502964876607165?fref=ts), il vero Beer Trails prevede un tour guidato di 5/6 giorni (con annessi trasferimenti) che porterà i partecipanti a conoscere i sentieri della Valle del Frigido (MS), quelli dei "Monti Pisani" (PI) e le "Colline Livornesi" annaffiando il tutto con una buona birra artigianale a fine giro (pranzo/cena annessi).

Ritorniamo a quanto successo domenica, riassumendo per sommi capi in questo modo:
- si parte in maniera molto blanda fermandoci spesso per fare due chiacchere;
- i trails sono quelli di casa e la temperatura, visto il clima di questa estate, è perfetta;
- purtroppo Milk viene trafitto da un bastone di legno che lo costringe ad abbandonare il tour da lui ideato, con conseguente trasporto in ospedale dove verrà operato nel primo pomeriggio (per fortuna senza grosse conseguenze);


- i restanti partecipanti non possono far altro che stargli vicino il più possibile e dopo il "Budello" ed il "Fiumetto" (entrambi trails storici del Mt Belvedere) si mettono con i piedi sotto al tavolino mangiando grigliata e bevendo un APE del Birrificio Apuano. 


Cos'altro aggiungere: speravamo in un inizio più sereno, ma magari con questo ci siamo tolti un po' di sfiga di dosso, quindi vi aspettiamo il 31 di agosto e mi raccomando, dedicate un po' del vostro tempo alla pulizia dei sentieri così facendo aiuterete noi, ma anche voi stessi ad evitare brutti incidenti come quello accaduto al nostro amico Simone. Non si tratta di fare chissà cosa, ma se siete in compagnia e riuscite a spostare quell'albero a valle, fatelo!

P.S.: per ogni informazione sul "Beer Trails" seguite la pagina facebook  o contattateci telefonicamente (i nostri numeri li trovate nella pagina contatti  del blog)

mercoledì 11 giugno 2014

Ricominciamo.

Ci scusiamo per l'assenza, ma adesso gli operatori sono nuovamente raggiungibili.



Siamo stati impegnati con l'evento organizzato dai ragazzi dell' A.S.D. HUTR per il quale abbiamo lavorato assiduamente al fine di dare tre prove speciali all'altezza della situazione.

Non sono, tra l'altro, mancati problemi con i proprietari dei terreni dove, a detta loro, passava il sentiero da noi ripulito; comunque alla fine è venuta fuori una bella manifestazione e grazie alla location ed alla bella giornata di sole tutti hanno lasciato la Brugiana con il sorriso stampato in faccia.

Adesso la West Coast Trails sta preparando un'agenda di iniziative ed eventi rivolti alla cosa che ci piace di più fare: andare in mtb.

Ci sarà un po di tutto: della girate crepuscolari, alle notturne, giri per principianti ed esperti, ecc., ecc.. 

State sintonizzati perché a breve usciranno date, orari e quanto altro ancora.

P.S.: per chi fosse interessato offriamo anche pacchetti di uno o più giorni sia su mtb che bici da corsa oltre alla possibilità di costruire insieme a voi il vostro itinerario ideale, quello sempre immaginato: vi daremo una mano a realizzarlo.
Qui trovate le nostre tariffe  ed i nostri numeri di telefono/contatt


martedì 13 maggio 2014

Vita breve alla variante

Lo so che non ci crederete, ma quello che vi stiamo raccontando è la pura verità.

Pensando di essere ormai al capolinea con i lavori di pulizia, in previsione della 3^ tappa del Circuito Ultraenduro, ci siamo concessi qualche uscita in bici (sembrerà strano ma anche a noi piace andarci), fino a che succede l'inaspettato: arriva una telefonata al cellulare del Capo (Simone Milk Del Sarto): un tipo chiede di incontrarci!
All'appuntamento vanno il Presidente ed il Segretario di WCT (rispettivamente Simone Del Sarto e Damiano Bigini) e, dopo un interminabile silenzio su WhatsApp ecco arrivare il messaggio: "bisogna fare la variante alla variante!!"

ERGO: bisogna continuare a zappare!

Chatel, il sentiero utilizzato per la PS1, non è altro che un viottolo comunale indicato sulle mappe catastali, ripulito da noi per la prima volta circa 10 anni fa.
Anche il resto dei nostri sentieri non sono altro che tracce preesistenti riportate alla luce. Magari ci sono dei tratti fuori "linea", ma per pochi metri e sicuramente non stravolgono quell'ambiente naturale che ai nostri occhi pare abbandonato.

Comunque ieri ci siamo rimessi a lavoro per fare la variante "Giorgi Giorgi" anche in considerazione del fatto che un proprietario terriero ci dice che li c'è suo e che non ci sono problemi nel passarci ed invece, di nuovo, succede l'inaspettato: dalla traccia appena ripulita ecco apparire un tipo che, con voce alterata, ci blocca perché stiamo facendo dei danni, sopratutto per un discorso di rischio idrogeologico (P.S.: quel tratto di bosco abbandonato è suo). 

Siamo certi che un sentiero e un bosco pulito fanno molti meno danni di grossi castagni o pini caduti magari in prossimità o dentro dei canali, siamo certi che gli allagamenti di certi terreni dipendono da tanti fattori ed un sentiero che è lì da chissà quanti anni ha una responsabilità minima rispetto all'abbandono ed incuria nella quale versano molti terreni privati.
E' frequente sentirsi dire che una volta il bosco era così pulito da poterci camminare a piedi nudi e stona il fatto che a dirlo siano, spesso e volentieri, gli stessi che abbandonano il bosco e impediscono a noi di mantenere vive queste colline.

In tutti i lavori svolti fino ad ora abbiamo usato il criterio del ripulire sentieri pensando alla loro durata nel tempo, cercando di mettere in pratica tutti gli accorgimenti utili (come le canalette di scolo ad esempio) e necessari al fine di non mettere a rischio la stabilità del terreno, oltre a ripulire quel bosco, ormai abbandonato nel tempo, a cui nessuno fa più manutenzione.
E' un dato di fatto: attualmente siamo noi mountain biker a dare il maggior contributo alla pulizia del bosco.
Certamente non faremo tutto giusto, faremo i nostri errori e a volte ci facciamo prendere la mano, ma una cosa è certa: il bosco e i sentieri, con la nostra bici, sono qualcosa a cui teniamo in modo viscerale perché sono il nostro tesoro!

Non voglio fare critiche, dire che questo va bene oppure no, se posso o meno passare di qui e via discorrendo. Sicuramente abbiamo bisogno di un contributo/tutela da parte degli organi competenti al fine di "definire" la bontà delle nostre azioni e speriamo che questo accada al più presto così di riuscire, lo speriamo, a mettere tutti d'accordo.




lunedì 7 aprile 2014

Start & Finish

Sfogliando a ritroso il blog di West Coast Trails, trovo questo articolo: "nuovo sentiero". Data: 18 novembre 2013.

Facendo due rapidi conti arrivo alla conclusione che i lavori di trailbuilding (pulizia/apertura dei sentieri) in Brugiana durano da ormai 5 mesi. 
E' chiaro, non si tratta di mesi ininterrotti, ma bensì di fine settimana sottratti alle pedalate rigeneratrici (da qui che nasce hashtag #maiinbici) e dedicati alla nascita e alla cura dei sentieri che faranno parte del Mt. Brugiana Trail System, per dirla all'americana!

Ieri è arrivata la felice notizia: la pulizia/apertura dei sentieri, anche in vista della gara di Ultraenduro, è terminata!

In effetti mancano ancora dei piccoli dettagli (ponticelli di attraversamento e messa in sicurezza di un tratto dell'Hollywood), ma ci siamo e a confermare il tutto è iniziata l'apposizione della cartellonistica indicante la partenza delle tre PS (prove speciali) che verranno utilizzate per il 1° Enduro Monte Brugiana, organizzato dai nostri fratelli HUTR



Da ora in poi saranno tutti lavori di rifinitura compresa la pulizia generale dei tracciati pre-gara, ma non possiamo far altro che gioire e ripensare alle giornate trascorse nei boschi con tutte le condizioni meteo possibili, alle risate, a qualche arrabbiatura, ma soprattutto alla realizzazione di un sogno che è sempre più reale grazie anche all'aiuto di vecchi e nuovi amici/sostenitori.

Vi faccio presente che ad inizio maggio i ragazzi dell'HUTR organizzeranno una serie di incontri in Brugiana grazie ai quali potrete conoscere meglio il nostro lavoro, ma soprattutto imparare a dosare le vostre forze in una tappa (la 3^) che si presenta come una delle più dure del Campionato.

A presto e mi raccomando, continuate a sostenerci mediante tesseramento e seguire questo blog, perché non mancheranno delle novità molto "gustose" in tutti i sensi.


lunedì 24 marzo 2014

Il Monumento

Dopo un weekend di riposo ecco ripartire i lavori di pulizia dei sentieri anche in vista della gara di Enduro il che si disputerà proprio lungo i sentieri di casa (gara spostata dal 25 maggio al 1 giugno a seguito delle Elezioni Europee).

Già da sabato i Lavori erano ripresi con la pulizia e la sistemazione del Pietra Bianca e con un po' di esplorazione per cercare e trovare alcune varianti, sia per il tratto finale dello Chatel che per il tratto centrale dell'Hollywood. 
Domenica mattina i lavori sono proseguiti sul Monumento, un sentiero davvero particolare, ecco perché:


(Foto  damiano_wctrails )

Spesso si dimentica il Passato anche a causa di un presente che scorre troppo veloce, ma lungo questo crinale del Monte Brugiana ci sono segnali forti che lo riportano alla memoria.
Chi si ricorda un po' di storia (o la sta studiando adesso) avrà ​​sentito parlare della "Linea Gotica": le nostre Alpi Apuane ne erano attraversate e a ricordarci questo periodo (2^ Guerra Mondiale) c'e il Parco della Resistenza, e non è un caso se uno dei nostri sentieri preferiti passa proprio di fianco a questo luogo così carico di storia ed emozione.

Chiusa la parentesi storia / trailbuilding, vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno aderito alla campagna tesseramento West Coast Trails, iniziativa attraverso la quale, con la cifra di 10 € potete donare un contributo nel sostenere le spese necessarie per la pulizia dei sentieri, oltre a poter usufruire dello sconto presso i negozi che ci fanno da supporter ed avere un'assicurazione (Tessera WCTrails). La nostra speranza è che altri biker aderiscano all'iniziativa.

Dimenticavo: a breve novità su questo blog che riguarderanno sia nuovi supporter che nuove iniziative firmate WCT.

lunedì 3 marzo 2014

Il giardino roccioso

Dopo varie giornate di trailbuilding fatte di: pulizia, manutenzione, realizzazione di qualche passaggio new school e costruzione di north shore, ieri i ragazzi della West Coast Trails si sono dati al rolling stones per costruire un piccolo tratto di rock garden proprio all'inizio della PS1 (Pre/Chatel).

Trovandoci nei pressi della strada sterrata abbiamo potuto constatare quanto sia cambiata l'affluenza in Brugiana da quando è stata fissata la data del 25 maggio, ma andiamo ai fatti.

Nel tratto iniziale della PS1 era già presente una sorta di rock garden, ma sia il Presidente (Milk), che il Segretario (Barella), non erano soddisfatti, ne di come si presentava e tanto meno della sensazione che suscitava al passaggio con le bici; ergo......


cominciamo a rimuovere tutte le pietre, prendere e far rotolare quelle più grosse fino al punto prefissato, quindi bloccare il tutto con la terra e gettata con quell'impasto, misto ghiaia e rena, trovato lungo i bordi della strada sterrata, migliorando non solo in fissaggio a terra ma anche il drenaggio.

Risultato finale.........


sei metri di rock garden, con parte centrale bella tosta, ivi compresa canaletta laterale per lo scolo delle acque.

Cos'altro aggiungere......., sosteneteci attraverso il tesseramento alla WCTrails ed alla prossima.

giovedì 27 febbraio 2014

Support WCTrails




WEST COAST TRAILS è una associazione sportiva nata nel 2013 per concretizzare un progetto ideato 4 anni fa: ci occupiamo del ripristino e della manutenzione dei sentieri già da oltre 10 anni ed abbiamo deciso di dare una svolta “ufficiale” al nostro progetto.
In pochi anni abbiamo raccolto alcuni importanti risultati come la riapertura di alcuni vecchi sentieri inutilizzati, la pulizia di due sentieri da parte del comune e il coinvolgimento di WCTRAILS in un progetto comunale per la realizzazione di alcuni itinerari per mtb e trekking.

Per continuare e migliorare le nostre attività abbiamo bisogno anche del tuo supporto: attraverso la tessera WCTRAILS ci aiuterai a raccogliere fondi da destinare alla cura dei percorsi mtb e la riapertura di sentieri abbandonati.
La tessera, del costo di 10,00 €, ti darà diritto all’assicurazione “BASE” di USACLI, ad uno sconto presso i negozi e le attività convenzionate, oltre alla possibilità di rimanere aggiornati sulle attività della ASD.
Per diventare sostenitore invia una mail con i tuoi dati (nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, codice fiscale e un numero di telefono) a westcoasttrails@gmail.com con oggetto "supporter".

Verrai poi contattato per la consegna della tua tessera.

Ecco gli esercizi che al momento aderiscono a W.C.TRAILS, presso i quali potrai usufruire dello sconto "WCT SUPPORTER":
Cicli Maggi (Forte dei Marmi (LU), Viale E. Morin, 85): sconto del 10% sui Prodotti in Vendita;
Pizzeria Pizzarda (Seravezza (LU), fraz Ripa, Via A. De Gasperi, 101.): gratis la prima bevuta di "Benvenuto";
Recovery Bike (Massa (MS), Via Ferdinando Martini, 90): sconto del 10% Sugli Interventi di Manutenzione e Riparazione;
Il Giocatore d'Azzardo (Massa (MS), Via Palestro, 26): sconto Dal 5% (manodopera e Riparazioni) al 10% (Acquisto Materiale);

Wave Shop (Montignoso, Loc. Cinquale (MS), Via Gramsci, 147.): sconto del 10% sui Prodotti in Vendita.

E ricorda, senza sentieri non c'è mountain bike!

lunedì 17 febbraio 2014

Rispettiamo i programmi

Il "programma lavori" della settimana parlava chiaro:
1) completare la pulizia di Hollywood (per i più nota come PS3);
2) iniziare la sistemazione del tratto iniziale del Cenerentola.

Entrambi i punti sono stati rispettati, e se da una parte la pulizia è stata più lunga del previsto grazie ad Geom. Pera in formato ANAS (leggi "qua c'era un singletrack"), sul Cenerentola abbiamo messo un importante tassello.

La natura, si sa, fa il suo corso e così anche l'acqua, che da qualche mese a questa parte ha deciso di cambiare strada e di incanalarsi proprio lungo il sentiero, scavandolo abbondantemente.
I precedenti interventi di regimazione hanno fatto quello che potevano, ma ultimamente si stavano rivelando insufficienti.
Quindi a mali estremi, estremi rimedi: abbiamo iniziato potenziando le canalette di scolo, aumentandole di numero per spezzare il flusso dell'acqua.
Ma sappiamo che non basterà quindi abbiamo rispolverato la soluzione che, diversi anni fa, gli operai della Forestale e della Provincia avevano già attuato, ma reinterpretandola alla nostra maniera.
Abbiamo così costruito una passerella in legno rialzata rispetto al tracciato originale, mantenendo così invariato lo scolo delle acque meteoriche;
nella parte a monte, abbiamo provveduto ad un piccolo sbancamento e successivo riempmento con sassi e terra, per ottenere un doppio risultato:
- il primo è quello di aver stabilizzato la passerella e delimitato il canale di scolo;
- il secondo di allargare il tracciato e facilitare l'ingresso e la percorrenza del tornate.
Nei prossimi giorni verrà posta la classica rete alveolare anti-scivolamento, per poi continuare la sistemazione della parte precedente il tornante attraverso la realizzazione di nuove canalette e con la ridefinizione del profilo del sentiero.

Terminata questa "piccola grande opera" potremmo considerare conclusi i lavori urgenti, riprendendo così la manutenzione ordinaria su tutti i vari sentieri del Mt. Brugiana, ma con ritmi meno serrati.


lunedì 10 febbraio 2014

Hollywood


Ieri è stata una nuova giornata di pulizia lungo il sentiero che ha finalmente un nome: Hollywood. 

La voglia di completare i lavori su questo "new trail" è più forte dell'astinenza da bici (come direbbe Barella: #maipiùbici), e visto che mancano poco più di 200mt. da pulire possiamo dire che oramai CI SIAMO!
Del resto non manca molto al 25 maggio e per quella data tutto dovrà essere perfetto, compresi i trails storici come lo Chatel ed il Cenerentola.

La pioggia non ci rallenterà, e anche se molti di voi iniziano a dire di aver subito una mutazione genetica che ha portato alla comparsa di un bel paio di branchie e di pinne, "non fate i pesciolini": a breve, anche voi che non potete maneggiare zappa e rastrello, avrete il modo per dare un contributo alla manutenzione dei sentieri.

Date ai sentieri ciò che i sentieri danno a voi!

lunedì 27 gennaio 2014

TEST DAY Cannondale/GT: the day after.

Chi ci segue, su questo blog o dalla nostra pagina facebook, ben saprà sa che ieri si è svolto il Test Day Cannondale/GT organizzato in collaborazione con Cicli Maggi di Forte dei Marmi. 
Questo è stato il nostro primo vero evento ufficiale, quindi per noi era un doppio test day.

E' stata una giornata intensa e piacevole, ben riuscita.
E' naturale quindi ringraziare i nostri partner: Paolo Monteleone del Centro Trekking a Cavallo Monte Brugiana per la tradizionale e folkloristica ospitalità e ovviamente Cicli Maggi per averci scelto ed aiutato nell'organizzazione di questo Test Day.



Ma il GRAZIE più grande va senza dubbio a tutti voi, sia che abbiate pedalato con sia che siate saliti in Brugiana anche semplicemente per un saluto e per fare quattro chiacchiere: siete voi i veri artefici di questa splendida giornata!


Speriamo di offrirvi presto altre occasioni simili per passare una giornata diversa e piacevole come quella appena trascorsa.


Due protagoniste indiscusse del T-day: chi ha provato la Flash 29' ne è rimasto fortemente colpito, mentre la Trigger 29" è risultata la più prenotata durante la settimana.

Vuoi per le tre taglie a disposizione (S, M e L) le GT Sensor non si sono fermate un attimo 

 Un gran bell'aperitivo sotto il porticato del Centro Trekking a Cavallo Monte Brugiana.
 Questo posto è magnifico, non a caso lo abbiamo eletto come nostra "centrale operativa".

"Che sport la mountain bike!"